Cosa significa autismo per noi?

Se cercate una definizione di autismo, spesso leggete di un “innato e profondo disordine dello sviluppo”. Tuttavia, il termine disordine è sempre più sostituito dal concetto di neurodiversità. Questo approccio riconosce che l’autismo è una caratteristica paragonabile all’etnia, al sesso e all’orientamento sessuale. L’autismo non è un disturbo, non è una malattia, non un errore sistemico: l’autismo è un altro sistema operativo. L’autismo è un modo diverso di percepire, agire e vivere nel mondo in cui viviamo. L’autismo è innato e influenza l’elaborazione delle informazioni, la percezione, la cognizione e le emozioni di una persona. L’autismo porta talenti e capacità sorprendenti ed è un grande arricchimento – per gli individui, per i gruppi, per le imprese e per la nostra società nel suo complesso.

Lo spettro autistico

Poiché l’autismo può apparire in modo molto diverso, si parla di spettro autistico. Secondo le stime dell’ONU, circa 67 milioni di persone nel mondo, cioè circa una persona su 100, vivono nello spettro dell’autismo. Le persone con autismo differiscono notevolmente per la gravità dei loro sintomi. Questa differenza, insieme alla rispettiva personalità, al carattere individuale e alle esperienze di vita personale definisce anche tra le persone con autismo l’unicità del singolo essere umano.

Caratteristiche di molte persone con autismo*
Nota: Le sezioni seguenti si riferiscono solo ad una parte della popolazione autistica. Come già detto, l’autismo si manifesta in modi molto diversi. Pertanto, i punti di forza e le sfide possono essere riassunti solo in misura limitata. Molti paesi stanno lavorando intensamente anche su possibili cambiamenti nei criteri diagnostici e sui diversi tipi di autismo. Per questo motivo, non sarà discusso ulteriormente in questa sede.

Le seguenti caratteristiche possono essere segni di autismo nelle sue diverse forme:

  • Differenze (qualitative) nell’interazione sociale
  • Differenze (qualitative) nella comunicazione
  • Comportamenti, interessi e attività limitati, ripetitivi o stereotipati

I punti di forza e le abilità speciali sono molto individuali, ma spesso includono:

  • Spiccata capacità di pensare in modo logico
  • Elevata consapevolezza e motivazione intrinseca per la qualità
  • Eccezionale accuratezza nelle analisi
  • Estrema capacità di cogliere dettagli e riconoscere modelli, anomalie ed errori
  • Alta capacità di concentrazione e resistenza anche nelle attività di routine
  • Elevato grado di affidabilità e dedizione
  • Forte interessi per argomenti fattuali, conoscenze specialistiche approfondite
  • Incorruttibile onestà

Tuttavia, nella vita quotidiana e nel lavoro, le persone con autismo devono spesso lottare con cose che sembrano facili per molte persone. Le sfide tipiche per le persone con autismo sono:

  • Sensibilità agli stimoli
  • Comunicazione, ad esempio segnali non verbali o ambiguità
  • Contatto visivo e fisico, ad es. stretta di mano
  • Chiacchiere

Concretamente questo significa…..

Un’altra prospettiva
Le persone con autismo hanno una visione diversa delle cose. Le persone neurotipiche prima comprendono un argomento nella sua interezza e solo in seguito registrano i singoli moduli subordinati. Molte persone con autismo, invece, percepiscono inizialmente la struttura di base sulla base di informazioni dettagliate e la integrano gradualmente in un concetto di livello superiore. Queste diverse prospettive su uno stesso concetto offrono grandi opportunità per ulteriori approfondimenti e sono preziose in un lavoro comune.

Riconoscimento dei modelli
I consulenti auticon riconoscono le ricorrenze nelle strutture (pattern) e nei dati in modo eccezionalmente rapido e affidabile: gli scostamenti svengono notati molto rapidamente. Questo li rende adatti per l’analisi e la valutazione di grandi quantità di dati e per la risoluzione dei problemi.

Interessi particolari
Le persone con autismo hanno interessi specifici per certe materie in cui acquisiscono ampie conoscenze specialistiche. Questo include spesso argomenti logici e sistematici come matematica, fisica, lingue, musica, tecnologia, informatica e statistica. Alcune persone hanno anche talenti eccezionali nel campo della creatività o delle scienze umane.

Una speciale consapevolezza della qualità

Molte persone con autismo non cercano gli errori, si limitano a vederli. Per alcuni, questo si spinge addirittura a causare disagio fisico.
Tutte queste speciali caratteristiche cognitive e l’elevata attenzione e capacità di concentrazione – anche in attività ripetitive – apportano valore aggiunto nei settori dell’assicurazione di qualità e testing, analisi dei dati, sviluppo software e migrazione, conformità e reporting.

L’autismo come vantaggio competitivo: La neurodiversità in azienda
Molte persone con autismo hanno enormi punti di forza cognitiva, elevato quoziente intellettivo e competenze eccezionali. Nella vita quotidiana, tuttavia, le impressioni sensoriali, le interazioni interpersonali o i segnali non verbali possono essere vere e proprie sfide. Queste barriere rendono spesso difficile l’ingresso nel mercato del lavoro e la gestione della vita quotidiana: solo il 15-20% circa delle persone autistiche in Germania entra nel mercato del lavoro. In altri paesi la situazione non è diversa.

Le persone dello spettro autistico possono dare un contributo prezioso alla vita sociale ed economica e ottenere risultati di lavoro eccezionali e straordinari, soprattutto se sono integrate sistematicamente in team o in processi esistenti e con le giuste condizioni ambientali.
Per sfruttare al meglio le capacità dei dipendenti con autismo, l’ambiente deve diventare più comprensibile, attento e rispettoso. Affinché le aziende e i consulenti possano lavorare bene insieme e con reciproca fiducia e i consulenti possano sfruttare appieno il loro potenziale, mettiamo a loro disposizione job coach e project manager appositamente formati che sono disponibili come interlocutori permanenti per le aziende e i consulenti prima e durante l’intero progetto.

La neurodiversità in un team, cioè l’interazione di persone con diverse disposizioni neurobiologiche, ha un effetto sorprendente sulla cultura del lavoro: la comunicazione diventa più chiara ed efficiente, anche tra persone non autistiche, lo spirito di squadra acquista nuovo slancio e, di norma, i dipendenti sono orgogliosi di lavorare in un’azienda aperta e innovativa, che apre nuove strade e non considera la diversità come una bella intenzione, ma che mette al centro dell’idea che la diversità arricchisce il nostro lavoro e la nostra vita.

Quali benefici per i nostri clienti?

Risultati di lavoro eccezionali:

  • Eccellente qualità del lavoro
  • Elevata velocità di lavoro
  • Giudizi obiettivi e imparziali
  • Documentazione solida e accurata
  • Soluzioni creative per compiti “irrisolvibili”

Valore aggiunto:

  • Miglioramento del lavoro di squadra
  • Comunicazione chiara
  • Apertura, diversità e onestà
  • Inclusione reale