W3Schools

auticon vince il premio “Diversity as a Business Strategy”

Comunicato stampa

auticon, unica società di servizi IT con consulenti esclusivamente nello spettro dell’autismo, si aggiudica il premio promosso da LC Publishing Group per la categoria “Diversity as a Business Strategy”

Milano, 5 luglio 2019auticon, società internazionale fornitrice di servizi IT da poco sbarcata in Italia e che assume come consulenti esclusivamente persone nello spettro dell’autismo, ha vinto il premio agli LC Diversity Awards 2019 nella categoria “Diversity as a Business Strategy”. Giunto alla sua terza edizione il premio di LC Publishing Group celebra le aziende che si sono particolarmente distinte con progetti in ambito Diversity & Inclusion impegnandosi nel dare le stesse opportunità a tutti i dipendenti. La cerimonia tenutosi nell’esclusiva cornice del Four Seasons Hotel a Milano ha visto la presenza in platea di alcuni dei più importanti protagonisti del mondo dell’industria, della finanza e dell’innovazione del nostro Paese.
«Siamo molto felici e onorati del riconoscimento ricevuto. Si tratta di un’ulteriore conferma del successo del nostro posizionamento. – dichiara Alberto Balestrazzi, Ceo di Auticon Italia – In Auticon riteniamo che i punti di forza e le competenze cognitive specifiche di molte persone nello spettro dell’autismo siano economicamente e socialmente utili e troppo preziose per lasciarle inattive ed è necessario che la società diventi sempre più inclusiva. Inoltre accogliere la neurodiversità rende ogni team più forte e aiuta le aziende a prepararsi alle prossime sfide della digitalizzazione creando spirito di squadra attraverso l’inclusione e la tolleranza»
La motivazione della giuria è che l’azienda fonda il proprio modello di business sulla Diversity. Tutti i suoi consulenti infatti sono persone dello spettro autistico che grazie alle speciali capacità nella logica, nel riconoscimento degli errori e dei dettagli, danno valore aggiunto allo svolgimento delle proprie attività.
Auticon si contraddistingue sul mercato proprio per la particolarità dei suoi dipendenti: si tratta di una società for-profit con finalità sociale che offre consulenza nel settore informatico ad aziende medio-grandi e multinazionali e che però assume come consulenti esclusivamente persone nello spettro dell’autismo. È infatti noto da tempo che alcune persone autistiche presentano capacità cognitive particolarmente sviluppate e uniche che le rendono “speciali” quando si tratta di affrontare problemi complessi, soprattutto negli ambiti tecnologici e scientifici.
Auticon ha aperto in pochi anni filiali in 7 Paesi (Germania, Regno Unito, Francia, Stati Uniti, Canada, Svizzera e Italia) per un totale di 14 uffici e oltre 200 dipendenti. Tra i propri finanziatori ci sono nomi del calibro di Richard Branson, imprenditore visionario, fondatore del Virgin Group e tra gli azionisti di Auticon UK o, ancora, la famiglia Porsche, presente nell’assetto societario di Auticon Germania.

Per maggiori informazioni:
Yael Norsa – yael.norsa@connexia.com – 342 8638068
Zornitza Kratchmarova – kratchmarova@connexia.com – 347 1655413

Auticon
Auticon è un fornitore internazionale di servizi IT e la prima azienda in Italia ad impiegare esclusivamente persone nello spettro dell’autismo come consulenti. L’obiettivo di Auticon è valorizzare ogni dipendente per i suoi punti di forza e talenti individuali e fornire allo stesso tempo qualità e performance eccezionali ai propri clienti. Fondata nel 2011 in Germania, è presente in altri 6 Paesi: Regno Unito, Francia, Stati Uniti, Canada, Svizzera e Italia, con un totale di 14 uffici e oltre 200 dipendenti autistici. Tra i suoi finanziatori: Richard Branson, azionista di Auticon UK e la famiglia Porsche, presente nell’assetto societario di Auticon Germania.
www.auticon.it